PITAGORA
di Natale Missale

 

Dal sole nascente,

vestiti di bianco,

beviamo la luce. 

 

Pesiamo noi stessi

Due volte nel giorno:

progetti al mattino,

 bilanci la sera:

 

se abbiamo fatto male, "picchiamo",

se abbiamo fatto bene, "elogiamo".

 

Sappiamo per certo

Che il corpo una tomba

-          parola di Samo:

"la" Soma una Sema:

il corpo una tomba:

s, s: Soma Sema.

 

Sappiamo con certezza

Che l'anima immortale,

 che il Nulla una bugia,

che l'ozio da fuggire,

che un uomo senza fuoco

un essere da poco;

che per poter valere

bisogna solo fare.

 

Togliamo dalla cenere le tracce della pentola:

soltanto dal presente si passa nel futuro,

non certo dal passato.

 

La collera un caos delinquente;

, invece, l'armonia miracolante.

La Musica? D vita quella armonica,

ferisce - certo - quella disarmonica.

 

La musica preghiera,

la spazzola dell'anima,

 sentiero verso il Cielo.

 

Lo scopo d'ogni anima dev'essere

Sfuggire alla re-incarnazione.

La conoscenza un obbligo.

La forza nel silenzio.

 

 

 

Il Numero tutto: sostanza,

materia, principio di forma;

il moto incessante d'ogni ente,

ed il senza forma infinito,

il Primo dei primi motori,

principio d'ogni cosa.

 

Uno sta al punto,

Due alla linea,

Tre: superficie,

Quattro: volume,

Cinque: colore,

Sei: vita viva,

Sette: intelletto,

Otto: l'amore,

Nove: Giustizia.

I primi quattro numeri, sommati,

ti danno il Dieci della perfezione:

Tetraktis.

Da Samo: Soma Sema.

Tetraktis

Da Samo: Soma Sema.

Tetraktis

Da Samo: Soma Sema.



Indietro